Cosenza – Catanzaro: La Cronaca del match in diretta

Area Comunicazione U.S. Catanzaro

Buon pomeriggio Amici di “Domenica Giallorossa” e benvenuti alla diretta scritta del Derby di Calabria della serie B tra Cosenza e Catanzaro. Atmosfera caldissima al “San Vito-Marulla” completamente esaurito e una grandissima rappresentanza di tifosi del Catanzaro al seguito. Si prevede una grandissima gara, un grande spettacolo e una festa di sport per la nostra regione.

Di seguito le formazioni ufficiali del match:

Squadre appena entrate in campo. Colpo d’occhio straordinario,mancano solo i tifosi del Catanzaro pronti ad entrare nel settore ospiti.

-Avvio di gara da caccia all’uomo del Cosenza. Interventi discutibili su Iemmello, Petriccione e Ambrosino.

-Al 3′ la prima occasione del match è per Tutino che ci prova di piatto destro ma viene chiuso in corner.

-Partita molto fallosa, Petriccione subito ammonito. Si fa vedere Scognamillo dalle parti di Micai e palla pericolosa che quasi arriva a Iemmello per una potenziale occasione goal.

-Intanto, Tutino è costretto a lasciare il campo per infortunio e al suo posto dentro Forte. In lacrime il 9 del Cosenza che teneva molto a questa gara.

-Arrivati allo stadio buona parte dei tifosi ospiti e, intanto, sul campo il Catanzaro si fa pericoloso dalle destra con D’Andrea.

-Gioco interrotto per un po’ di tempo a causa di un infortunio ad uno degli assistenti di linea. Al suo posto il quarto ufficiale.

-Al 32′ il goal del Catanzaro con Iemmello che fa esplodere il settore ospiti. L’uomo più atteso, il capitano e simbolo del Catanzaro purga ancora il Cosenza.

-Al 39′ occasione con Cosenza con Mazzocchi in area di rigore che si vede respingere alla grande il suo tiro in corner da Fulignati. Poco dopo spiovente di Marras che attraversa l’area di rigore e finisce in corner dopo una deviazione, facendo sussultare il “Marulla”.

-Sette minuti di recupero, dopo le varie interruzioni, e primo tempo che termina senza sussulti.

-Ottimo avvio di ripresa del Cosenza che si fa pericoloso dalle parti di Fulignati prima con una conclusione di Forte bloccata da Fulignati e poi con il palo di Antonucci con un tiro di punta in stile futsal.

-Al 56′ girata di Mazzocchi colpita in maniera non perfetta e che si perde sul fondo. Cambio per il Cosenza dentro Zuccon per Praszelik. Pronto ad entrare l’ex Brignola.

-Il Catanzaro ci prova da corner con un colpo di testa di Veroli che finisce alto mentre il Cosenza ci prova con attacchi confusionari che mettono comunque alla prova la retroguardia giallorossa.

-Al 70′ Calo’ aveva realizzato il goal del pari ma il goal non viene convalidato ed esplode la rabbia dei tifosi di casa. Il Catanzaro sostituisce Iemmello con Biasci e bordata di fischi dello stadio verso il capitano del Catanzaro.

-Al 77′ brutto fallo di Venturi su Ambrosino, secondo giallo ed espulsione per il 23 del Cosenza che resta in dieci uomini.

-Girandola di cambi da entrambe le parti, Vivarini manda in campo Verna e Suonas per equilibrare ancora di più la squadra.

-Al minuto 88 raddoppio di Biasci in contropiede e il “San Vito-Marulla” è ammutolito. Cinque i minuti di recupero concessi. Rigore concesso al Catanzaro ma Biasci si fa ipnotizzare da Micai.

-Al triplice fischio esplode la gioia giallorossa e il Catanzaro conquista Cosenza festeggiando insieme ai propri tifosi. La Calabria è sempre giallorossa. Grazie Amici di “Domenica Giallorossa” per averci seguito e alla prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto