Pareggio di… rigore

Di Gianluca Galeotti

Foto: Area comunicazione US Catanzaro

Al “Ceravolo” Catanzaro e Cittadella si dividono la posta in palio. E’ accaduto tutto nel primo tempo. All’immediato vantaggio degli ospiti (3° minuto di gioco), ha fatto riscontro, una ventina di minuti dopo, il pareggio giallorosso.
Grazie al Var (che ha richiamato il direttore di gara per l’inflazione commessa dall’estremo difensore veneto nel momento del primo tiro dagli undici metri di Donnarumma), il Catanzaro è riuscito a pareggiare le sorti di un incontro, come previsto, non certo facile, in considerazione della ottima impostazione di gioco del Cittadella.
Diciamo che nel primo tempo sono stati proprio gli ospiti a controllare il gioco, ad evidenziare un pressing asfissiante che ha messo più volte in difficoltà Brighenti e compagni.
Nella seconda frazione di gioco si è visto, invece, più Catanzaro, che ha avuto il merito di creare alcune occasioni, ma nel contempo il demerito di non averle concretizzate (vedi le conclusioni di Iemmello, Stoppa ed ancora Iemmello).
In ogni caso un pareggio che smuove la classifica (fattore molto importante nel campionato cadetto) e quanto meno costituisce un buon viatico in vista dell’immediata trasferta di domenica prossima a “Marassi” contro la Sampdoria di Pirlo e di quella successiva a Bolzano sul campo del Sudtirol.
Due trasferte che, se superate indenne, porterebbero nuova linfa alla formazione allenata da Vivarini, oltre che consentirebbero alla stessa di mettere altri punti, importanti, in cascina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto