Adriano Banelli e quelle tre promozioni in A

“Che la festa continui”, titolava la nostra rivista prima della gara con la Feralpisalò e l’auspicio ha trovato puntuale conferma grazie alla brillante affermazione delle Aquile sui Leoni del Garda.

Il clima in studio durante la trasmissione RTC Catanzaro Sport rifletteva l’umore della tifoseria, orgogliosa del cammino dei propri beniamini, e Adriano Banelli intervenuto al telefono, da vecchio cuore giallorosso, non poteva che confermare la legittimità del sentimento.

“Avevo già ammirato il Catanzaro lo scorso anno e mi ero espresso senza remore sulla grande forza di questa squadra – ha esordito “mister tre promozioni” – ed i fatti mi hanno dato ragione. In avvio di stagione temevo invece l’impatto con la Cadetteria, ma le prime gare hanno dissolto ogni riserva e ora sono convinto che faremo parlare di noi l’Italia calcistica e non”. I play-off sono diventati il nostro obiettivo!

Scontato il ricordo del tempo in cui ebbe inizio la leggenda, ed il jolly che di quei fasti è stato protagonista, ha stilato la classifica della più forte difesa mai vista in giallorosso.

Con terminologia cara a chi come noi ha superato gli “anta” ha nominato quali migliori marcatori Silipo e Ranieri, Banelli come fluidificante, Vichi libero e Braca centromediano metodista. Lo ha fatto sottovoce, con la modestia dei grandi che lo ha sempre contraddistinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto