Le conferenze stampa di Sounas e Pontisso

Questa settimana in sala stampa in vista del Pisa si sono presentati i centrocampisti Sounas e Pontisso, per analizzare il momento del Catanzaro.

SOUNAS: Nella settimana che porta al Pisa si è presentato in sala stampa, per il consueto appuntamento settimanale, il centrocampista greco Sounas, reduce da una splendida prestazione in quel di Palermo. Ecco le sue dichiarazioni, in vista della partita di sabato: “Secondo me a Palermo è stata la mia miglior partita ma sono contento della prova di squadra contro una grande squadra come il Palermo. Il nostro obiettivo è continuare con queste gare. Sto cercando di fare quello che mi chiede il mister in allenamento, mi sto trovando molto bene e bisogna essere concentrati per fare bene sabato. Rispetto allo scorso anno è cambiato poco, il livello della serie B è alto e ogni squadra può perdere contro chiunque aldilà della classifica. Anno scorso eravamo più forti delle altre, quest’anno no e bisogna essere concentrati altrimenti ti puniscono. Il segreto del Catanzaro? Il gruppo che è straordinario. Ragazzi meravigliosi che lavorano da luglio e questo paga. Sono soddisfatto, a Perugia e a Reggio non mi è stato data la possibilità di misurarmi con la B ma io non ho mai mollato. Il ruolo? Tante volte mi trovo in ampiezza sulla linea a destra, è cambiato anche il modo di difenderci e aiutare anche chi ti sta dietro. Dovevamo migliorare la fase difensiva e siamo a un buon punto. Contro il Cosenza è stata una partita magica, dovevamo riscattare le tre sconfitte e vincere il derby per i tifosi che ci tenevano. Una grande emozione. Contro il Pisa sarà una partita difficile. Squadra forte con giocatori di alto livello, dobbiamo essere concentrati”.

PONTISSO: Dopo Sounas, l’altra conferenza stampa riservata ai calciatori questa settimana è toccata a Simone Pontisso. Il “Super Simo” giallorosso, entrato benissimo al “Barbera” nella gara della scorsa settimana ha analizzato il momento del Catanzaro in vista della sfida al Pisa. Ecco le sue parole ai microfoni dei giornalisti: “Ottimo momento per noi, anche di condizione. Abbiamo vinto il derby e Palermo e si respira una bella aria. La serie B è difficile. Non ci si abbatte per le sconfitte e non ci si esalta per le vittorie. Ci vuole equilibrio. Io credo molto in questi progetto, fatto di grandi calciatori ma soprattutto di grandi uomini. Dentro di me ho sempre pensato che avremmo fatto una grande stagione. Siamo quattro giocatori in mezzo al campo, ci si alterna a seconda del tipo di partita e per caratteristiche. L’obiettivo è allenarsi bene, farsi trovare sempre pronti e migliorare. Non ho visto squadre che hanno i nostri principi di gioco. Noi muoviamo la palla e giochiamo bene, ormai sono cose che dopo due stagioni facciamo in automatico. Il Pisa? Squadra forte e noi dovremo imporre il nostro gioco. Il calore della gente è palpabile e quest’anno abbiamo fatto grandi vittorie prestigiose contro Sampdoria e Palermo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto