Perché non crederci

Il Catanzaro continua a vivere una favola, ma quanta paura.
Neanche l’autore di un “thriller” avrebbe potuto immaginare il finale di partita tra Catanzaro e Brescia, disputata sabato sera al “Ceravolo” e valida quale preliminare “play-off”.
Basti pensare che al minuto 95’ il risultato era in favore delle “rondinelle” bresciane, con il direttore di gara pronto a fischiare la fine delle ostilità. Nessuno, a quel punto, avrebbe ipotizzato quello che nei secondi successivi è poi accaduto. Sicuramente il minuto 95 entrerà di diritto nella storia delle “aquile”, con quel colpo di testa di Donnarumma che ha rimesso in parità le sorti dell’incontro, portando il Catanzaro ai tempi supplementari. 
Ed è proprio nei supplementari che si è completato il capolavoro “giallorosso”, prima con il gol di Brignola e successivamente con la rete di “Re” Pietro Iemmello, autore tra l’altro del pari nella prima frazione di gioco.
Catanzaro che approda quindi alle semifinali play-off, pronto ad affrontare la Cremonese, martedì sera al “Ceravolo” e sabato sera allo “Zini”. Due gare che potrebbero dare alla compagine di Vivarini l’accesso alla finale. Ma questo è un altro discorso.
Intanto continuiamo a rincorrere il sogno. Del resto non costa proprio niente.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto