Fino alla fine

Per come si era messa, due punti persi?  Per come poteva finire, un punto guadagnato? In ogni caso, quello che è certo, è che la gara con il Pisa è stata, per il Catanzaro, un importante prova di maturità, un vero e proprio assaggio per quello che saranno, i play-off tra qualche settimana. 
Un turno di campionato, quello di sabato scorso, che ha certificato per i “giallorossi” l’accesso sicuro agli spareggi promozione non solo. In fatti, il punto messo in cascina, ha permesso alle aquile di accorciare le distanze dalla Cremonese quarta in graduatoria e, nel contempo, di allungare sul Palermo sesto, portando rispettivamente a -3 e +5 i punti di distacco.
A questo punto, nemmeno il tempo di assimilare il pari con il Pisa, che il Catanzaro è atteso da un “trittico” di partite ravvicinate, che porterà alla fine della “regular season”. Tre avversari (Venezia e Sampdoria in casa, intervallate dalla trasferta di Terni) tutti con grandi motivazioni al fine di inseguire i rispettivi obiettivi. Tre gare, quindi, che metteranno a dura prova l’intero gruppo di mister Vivarini, a cominciare dall’ impegno  infrasettimanale di mercoledi 1° maggio, quando scenderà al “Ceravolo” Il Venezia, formazione impegnata nella rincorsa al secondo posto, attualmente detenuto  dal Como, un posto che equivale la promozione diretta. 
Siamo sicuri che proprio in questo nel “rush” finale i giallorossi avranno ancora qualcosa da dire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto