Sotto a chi tocca

Continua a sorprendere il Catanzaro. Nell’anticipo della trentatreesima giornata di campionato, in programma al “Braglia” di Modena, ha ottenuto la sua sedicesima vittoria stagionale, la settima in trasferta. Un 1-3, al termine di una gara interpretata dall’undici di Vivarini in maniera veramente ottimale, sia dal punto di vista tecnico, che agonistico. Diciamo di un Catanzaro che ha sfruttato la profondità, realizzato una “tripletta” di ottima fattura, grazie ai suoi elementi più in forma, Iemmello (due reti) e Vandeputte.
Insomma una prestazione di grande personalità, che ha, tra l’altro, vendicato l’immeritata sconfitta subita nel match di andata.
Un successo che ha sfatato il tabù del terreno emiliano, considerato che nelle diciassette gare precedenti disputate non aveva mai vinto, collezionando, invece, sei pareggi e undici sconfitte.
Un successo che, grazie al contemporaneo pareggio del Palermo, ha permesso ai “giallorossi” non soltanto di blindare il quinto posto in graduatoria, ma di poter puntare al quarto posto, che consentirebbe di accedere direttamente alle semifinali play-off
“Conditio sine qua non” battere sabato prossimo al “Ceravolo” proprio la Cremonese, attuale quarta, riducendo il distacco proprio dalla formazione di Stroppa ad un solo punto.
Un Catanzaro, allora, che prosegue il suo cammino, sicuramente inimmaginabile ad inizio stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto