Feralpisalò – Catanzaro: La Cronaca

Per la prima gara esterna dell’anno mister Vivarini schiera il solito 4-4-2: Fulignati in porta; in difesa Situm, Brighenti, Scognamillo e Veroli; a centrocampo Sounas, Pontisso, Verna e Vandeputte; in attacco Biasci e Iemmello. La Feralpisalò, di contro, si dispone con un 3-5-2: Pizzignacco in porta; Balestrero, Ceppitelli e Martella in difesa; Bergonzi, Kourfalidis, Fiordilino, Di Molfetta e Felici a centrocampo; Compagnon e Butic in attacco.
Avvio shock per le Aquile che passano in svantaggio al 5′, preciso diagonale di Kourfalidis che batte l’incolpevole Fulignati.
Reazione del Catanzaro che, dopo un paio di tentativi velleirari di Pontisso, sfiora il pareggio con Iemmello che tira alto da posizione più che favorevole.
La Feralpi reagisce e sfiora il raddoppio: azione sull’asse Di Molfetta-Felici, palla in mezzo e Veroli salva sulla linea a Fulignati battuto.
Il Catanzaro non ci sta ed alza il baricentro. Alla mezz’ora Vandeputte impegna l’estremo difensore di casa che para incredibilmente.
Il primo tempo termina sul punteggio di 1 a 0 per i padroni di casa.
In avvio di secondo tempo, il Catanzaro si catapulta in avanti e sfiora il pareggio con Biasci che, servito da Sounas, chiude troppo il diagonale.
Che il calcio sia spesso ingiusto è circostanza nota. Laddove residuassero dubbi basti pensare al raddoppio dei padroni di casa, giunto al 59′, dopo un avvio di secondo tempo in cui la squadra di Zaffaroni non è pervenura. In particolare, Compagnon trova su una ripartenza il raddoppio.
All’ultimo minuto di recupero la Feralpisalò segna il 3 a 0 su rigore.
Il triplice fischio decreta la vittoria della Feralpisalò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto