Venezia – Catanzaro: la cronaca in diretta

Buonasera Amici di “Domenica Giallorossa” e bentrovati con l’appuntamento della diretta scritta delle gare del Catanzaro di mister Vivarini. Oggi siamo nella laguna di Venezia per la sfida delle Aquile alla squadra di mister Vanoli. Catanzaro reduce da due sconfitte consecutive e in cerca di riscatto mentre il Venezia vuole proseguire sulla scia positiva delle ultime giornate. Sfida d’alta quota e sarà spettacolo questa sera al “Penzo”. Siamo in attesa delle formazioni ufficiali che usciranno tra pochi istanti.

Piazza San Marco in Venice at sunrise, Italy (Foto U.S. Catanzaro)

Di seguito le formazioni ufficiali:

Venezia (3-4-3): Bertinato; Modolo, Altare, Sverko; Candela, Tessmann, Busio, Ellertsson, Johnsen, Pohjanpalo, Pierini

Catanzaro (4-4-2): Fulignati; Veroli, Brighenti, Krajnc, Situm; Vandeputte, Pompetti, Ghion, Sounas, Iemmello, Stoppa

– Partita iniziata e squadre che si studiano in cerca del varco giusto.

-Situm, al rientro da titolare, in ritardo in scivolata. Ammonito!

-Magia di Iemmello che libera Stoppa al tiro. Che occasione!

-Due manovre pericolose del Venezia in questo avvio, sventate prontamente da Brighenti e compagni.

-Al 12′ piattone di Busio in area di rigore. Centrale e facile preda di Fulignati.

-Al 16′ azione da manuale del Catanzaro con un palleggio straordinario per tutto il campo che porta al tiro Stoppa. Conclusione centrale con leggerezza deviazione.

-Fulignati in ritardo in uscita bassa sul diretto avversario ed e’ calcio di rigore. Al 25′ Pohjanpalo dal dischetto porta in vantaggio il Venezia, sotto il settore ospiti gremito dai tifosi giallorossi presenti in massa anche al “Penzo”.

-Al 34′ Iemmello si invola verso la porta avversaria ma trova la respinta di Bertinato. Ma e’ tutto fermo per offside.

-Al 40′ il maestro Ghion getta una bordata di destro da fuori area, su assist di Vandeputte, e spacca la porta. Meritatissimo pari del Catanzaro, che non meritava di certo lo svantaggio.

-Primo minuto di recupero e vantaggio e Venezia nuovamente in vantaggio con il goal di Johnsen, con Fulignati che non riesce a respingere perfettamente il pallone. Termina così il primo tempo con il risultato di 2 a 1.

-Al via la ripresa!

-Al 51′ sventagliata di Pompetti per Vandeputte. Il 27 serve Iemmello che calcia da fuori area ma il suo tiro e’ sopra la traversa.

-Al 52′ miracolo di Fulignati su Pohjanpalo. Strepitoso il portiere ospite con una parata che ricorda quella di Dida in Milan-Ajax di Champions League del 2004.

-All’ora di gioco occasione per Busio in area di rigore e ancora un grande Fulignati a sventare il pericolo.

-Pronti a subentrare Bringola e Ambrosino nel Catanzaro.

-Girandola di cambi da entrambe le parti e Catanzaro che non riesce a trovare lo spunto giusto per trovare il pari.

-Al minuto 80 occasione Venezia con la conclusione di poco a lato di Tessmann.

-Dentro Biasci per Krajnc per l’assalto finale.

-Inizia il recupero con un gran traversone dalla destra che attraversa l’area e il portiere respinge con difficoltà davanti a Iemmello.

-Occasionissima per Brignola con una conclusione di prima intenzione deviata in corner. 

-Al triplice fischio e’ ancora sconfitta per il Catanzaro. Il Venezia vince 2 a 1 e per Vivarini e’ il terzo k.o. di fila. Dopo la sosta il Catanzaro affronterà il Cosenza nel derby di Calabria. Grazie amici di “Domenica Giallorossa” per averci seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto