Ternana – Catanzaro: La Cronaca del match

Di Antonio Strongoli

Per la gara contro la Ternana, mister Vivarini, privo dello squalificato Sounas, schiera il solito 4-4-2: Fulignati in porta; in difesa Situm, Scognamillo, Antonini e Veroli; a centrocampo Oliveri, Petriccione, Pontisso e Vandeputte; in attacco Iemmello e Biasci. La Ternana, di contro, si dispone con un 3-5-2: Vitali in porta; Casasola, Dalle Mura e Lucchesi in difesa; Favasuli, Luperini, Amatucci, Faticanti e Carboni a centrocampo; Di Stefano e Pereiro in attacco.

Al 5′ parata di Vitali sull’ottima punizione di Vandeputte.

All’8′ miracolo di Fulignati su un preciso colpo di testa di Carboni.

Il resto del primo tempo sfila via senza grandi sussulti, con il Catanzaro che mantiene il comando del gioco e la Ternana che cerca timidamente di trovare la rete del vantaggio.

Al 54′ azione pericolosa della Ternana con il pallone che termina largo alla sinistra di Fulignati.

Al 60′ Fulignati veste nuovamente i panni di Superman e compie un autentico miracolo su un colpo di testa di Luperini.

Trascorrono appena due minuti ed i padroni di casa ci riprovano con una punizione dal limite dell’area che finisce di poco alta sulla traversa.

Al 75′ altro miracolo di Fulignati sul subentrato Raimondo che, servito da Dionisi, aveva calciato a botta sicura.

Al 79′ la Ternana passa in vantaggio con Di Stefano che batte Fulignati con un preciso destro che si insacca sotto la traversa.

La partita termina sul risultato di 1 a 0 che, stante i risultati degli altri campi, decreta che le Aquile dovranno giocare i quarti di finale dei play-off.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto